Univisual - Brand Consulting
Italian Identity Marks
The Design Side
of Univisual Brand Consultancy
Welcome to Univisual, an Italian recognised design studio based in Milan since 1986, specialised in developing trademarks and identity systems.
Univisual - Brand Consulting

Itelyum
regeneration purification environment
c18h3402

Typography
2018

Carattere tipografico progettato per Itelyum, azienda chimica italiana pioniera nell’economia circolare, operante a livello internazionale per la gestione e la valorizzazione dei rifiuti industriali.

Il font – denominato Itelyum Sans – è stato sviluppato sia per il design dei logotipi delle 22 aziende del gruppo e dei rispettivi prodotti offerti, sia per comporre alcune parti di testo della documentazione (titolazioni, incisi, citazioni ecc.) e della comunicazione pubblicitaria (headline, strilli, copyhead ecc.).

L’alfabeto è di natura Unicase – contempla solo il maiuscolo, con proporzioni uniformi non monospaziate – in cui le altezze e gli allineamenti di ciascun segno sono stati studiati per mantenere un effetto di compattezza della composizione tipografica: lo spessore dei tratti è infatti costante, enfatizzando lo spirito geometrico del font.

Lo stile – lineare ed essenziale – è stato pensato per essere coerente con il brand Itelyum, affinché le lettere potessero avere le stesse proporzioni grafiche del logo aziendale.

L’Itelyum-Sans si compone di 254 glifi: lettere base di estrazione latina per 42 lingue straniere, quelle accentate, la punteggiatura, i numeri, segni matematici e di valuta, frazioni, gli apici, indicatori ordinali e i segni speciali necessari per una composizione completa.

L’effetto della composizione tipografica conferisce al testo unità senza comprometterne l’armonia e comunica in modo equilibrato sensazioni di tecnicità, precisione e rigore.
Le lettere sono più strette rispetto al rapporto di un alfabeto normale e il tratto finale delle aste è leggermente arrotondato, per ammorbidire l’impatto visivo e offrire al testo un accento di calore che bilancia il suo aspetto industriale.

Il vezzo dell’asta centrale della lettera E – che si sposta dalla sua consueta posizione – dona un dettaglio di riconoscibilità senza apparire invasivo.

Sono stati introdotti degli ink-trap per alleggerire le parti più scure di alcune lettere, come le congiunzioni di M e N, in modo tale da compensare visivamente il colore della lettera.

Il font è stato ingegnerizzato in tre versioni d’uso: quella “Desktop”, nel formato OTF per la stampa tipografica; quella “Web”, con uno specifico hinting, idoneo per i formati WOFF e WOFF2; quella “App”, idonea per il linguaggio OTF adottato sia in applicativi Mac sia Android.

Back to top